Benvenuti, ragazzi! Dopo l’inizio dell’anno catechistico, il primo appuntamento con l’oratorio invernale

Pubblicato giorno 9 novembre 2018 - In home page

Catechismo 2018

Con il mese di ottobre, è iniziato nella nostra parrocchia il nuovo anno catechistico. I ragazzi che, tra la domenica mattina e il giovedì sera, partecipano alle attività dell’iniziazione cristiana sono 66: alcuni abitano in parrocchia ed altri, dopo la bella esperienza dell’oratorio estivo dello scorso giugno, hanno deciso di continuare qui il loro percorso di fede . Il gruppo che inizia quest’anno, per la prima volta, il percorso catechistico, è composto da 22 bambini, nati nel 2011. Il gruppo dei più grandi, invece, è formato da ragazzi del 2006/2007 che, anche quest’anno, hanno la possibilità di incontrarsi sia il giovedì sera, durante il giorno dell’incontro settimanale dell’oratorio, che la domenica mattina. Gli altri due gruppi sono composti dai bambini nati nel 2008/2009 e da quelli del 2010. La partecipazione di tanti ragazzi rappresenterà per don Michele ed i pur numerosi catechisti e catechiste (alcuni anche ventenni) un impegno da affrontare con grande attenzione ed entusiasmo, per rendere piacevole a tutti la vita in parrocchia. Ma l’esperienza dei tanti campi estivi e dei trascorsi anni di iniziazione cristiana è garanzia di successo per un gruppo di educatori così collaudato che potrà contare (mai dimenticarlo!) sull’aiuto di un Amico a cui il cartellone della foto (che dà il titolo al presente articolo) è dedicato: un modo per “dare il cinque” a Colui che ci farà da guida nel cammino che ci attende. Come sempre, oltre agli incontri settimanali già menzionati, da domenica prossima ,11 novembre, tutti i ragazzi sono invitati a partecipare alla giornata di oratorio mensile che, la seconda domenica di ogni mese, la possibilità di trascorrere alcune ore insieme per approfondire la conoscenza della Bibbia con scenette, giochi ed attività. Il protagonista degli incontri di quest’anno sarà il profeta Giona, il quale si recherà, inviato da Dio, dagli abitanti di Ninive, per convincerli a convertirsi, onde evitare l’ira del Signore per la loro cattiva condotta,  non prima però di aver tentato una maldestra fuga verso Tarsis a bordo di una nave. Scoperto e gettato in mare, sarà inghiottito da un grosso pesce che lo riporterà inesorabilmente al punto di partenza, vanificando i suoi piani e convincendolo a compiere la missione assegnatagli dal Signore.

Ed allora, con entusiasmo, non ci resta che augurarci di vivere un altro anno di gioia, fede e divertimento nel calore dell’oratorio parrocchiale. Benvenuti ragazzi!!

Lascia un commento

  • (will not be published)