I NOSTRI BAMBINI E I NOSTRI RAGAZZI: UNA GRAZIA DEL SIGNORE – CAMPO ESTIVO 2019 “LA FABBRICA DI CIOCCOLATO”

Pubblicato giorno 3 agosto 2019 - In home page

Foto campo estivo

Da pochi giorni siamo tornati dal campo estivo, che si è svolto dal 21 al 26 luglio nei locali adiacenti al Santuario della Madonna del Giglio di Sambuca Pistoiese.

Il filo conduttore delle attività di quest’anno è stato preso dal racconto per ragazzi La fabbrica di cioccolato e si è ricollegato ai temi trattati durante i dieci giorni di oratorio estivo. Esaminando le caratteristiche dei personaggi, abbiamo parlato delle dipendenze e dalle cattive abitudini, più o meno gravi, che potenzialmente interessano i ragazzi di oggi e li isolano, rendendoli infelici.

Ad ogni riflessione sono seguiti giochi e attività di approfondimento.

Il campo estivo è un’esperienza importante ed è molto di più di una semplice vacanza in montagna.

Sia per i bambini, sia per i ragazzi più grandi, esso rappresenta un momento formativo di qualità, che riesce a coniugare in un tutt’uno armonioso momenti di riflessione, preghiera e gioco.

I piccoli imparano ad essere autonomi ed i grandi a prendersi cura dei più piccoli.

Il ritmo è molto serrato, ma tutto è organizzato perfettamente, nei minimi dettagli, senza lasciare nulla al caso: prima del campo, infatti, c’è stato un grande lavoro di preparazione e questo è il segreto del successo.

Tutto fila liscio se tutti contribuiscono, in rapporto alla loro età e alle loro capacità, al raggiungimento dell’obiettivo comune: divertirsi stando insieme.

Dalle 8 della mattina, con la sveglia, alle 24, con la buonanotte, la giornata è scandita da appuntamenti fissi che vedono la condivisione di tutte le attività, compreso i servizi, quali l’apparecchiare, lo sparecchiare, il rigovernare ed il pulire i bagni.

Ringraziando il Signore, è andato tutto bene e tutti sono rimasti contenti.

Il compito di noi “adulti” è stato quello di supporto ai giovani, i quali hanno fatto quasi tutto, compreso cucinare, visto che avevamo un grande “chef” fra gli animatori.

Molto più che dare, anche noi adulti prendiamo qualcosa di importante da questa esperienza che ogni anno si ripete (speriamo): una scorta di energia che ci arriva dai bambini e dai giovani e che ci portiamo dietro nella nostra vita quotidiana.

Si dice che … ogni bambino che nasce ci fa capire che Dio non si è ancora stancato di noi: non so se sia proprio così, so soltanto che i nostri bambini, i nostri ragazzi sono una grazia di Dio, un dono grande che dobbiamo proteggere e aiutare a crescere, sono il nostro futuro, l’unico possibile.

Eccoli, i nostri ragazzi:

  • i piccoli:

Laura, Pietro, Sophia, Emma, Giorgia, Alessio, Riccardo, Lorenzo, Leonardo, Giulio

  • i meno piccoli:

Giorgio, Edoardo

  • i quasi grandi:

Noemi, Denise, Martina, Tommaso, Mattia

  • i grandi:

Rachele, Lisa, Valentina, Edoardo, Orlando, Lorenzo, Filippo, Giuliano (lo chef), Carolina.

E tutti quelli che sono rimasti a casa perché non sono potuti venire … .

Rossella

Lascia un commento

  • (will not be published)